PRIMA SQUADRA

SERIE B: COMO 2000 VINCE E CONVINCE

Erba, 12 Novembre 2017

FCF COMO 2000 – MARCON VENEZIA  2-0

MARCATRICI: Baldassin (MA) (Autogol) al 20° p.t., Mammoliti (CO) al 5° s.t.

FCF COMO 2000: Pini, Nascamani, Cascarano, Sessa, Stefanazzi, Viganò (25° p.t. Mammoliti), Catelli (29° s.t Mascherpa), Morosi (8° p.t. Crapanzano- 40°s.t Lanzetti)) Brazzarola (47° s.t. Cappelletti), Badiali, Talarico

A DISP. Colombo, Galletti.

All. Gerosa

MARCON VENEZIA: Pinel, Vivian, Baldassin (8° S.t. Stefanello), Sabbadin, Tagliapietra, Ruggiero, Zuanti, Roncato (4° Tasso), Dal Bel, Marangon (36° s.t. Padoan), Canciello.

A DISP. Ghion, Bortolato, Biban, Ghezzo.

All. Minio

 

E’ una Como 2000 fiduciosa e carica quella che affronta la Marcon, grazie alla consapevolezza che nonostante i due punti in classifica sia sempreuscita a tes
ta alta anche con le formazioni più attrezzate.

La gara è condizionata da due infortuni: il primo avviene subito dopo pochi istanti di gara , quando Morosi rimane a terra dopo un contrasto aereo che lascia le comasche in 10 fino all’8° quando al posto della stessa

Morosi entra Crapanzano.

Il secondo quando al 20° Vigano’ esce Zoppicante dopo un contrasto a metà campo.

La gara inizia con il pressing organizzato della squadra azzurra che costringe la squadra veneta a giocare brutti palloni, anche se il primo Brivido lo crea Zuanti che calcia al volo all’8° da dentro l’area dopo un tentativo di rinvio maldestro da parte della difesa del Como.

Al 13° ancora pericolo per la difesa comasca: un cross dalla sinistra di Canciello costringe al miracolo sulla linea Pini dopo una carambola al centro dell’area.

La Marcon spinge, ma è la Como 2000 a portarsi in vantaggio. Cascarano lancia lungo in area , Baldassin colpisce goffamente di testa. Il suo tentativo però diventa un pallonetto imprendibile per l’estremo difensore neroarancio.

Uno a zero Como al 20°.

La Marcon ha una reazione veemente, e produce subito due occasioni pericolose.

Al 30° è ancora Canciello che lanciata nello spazio è brava a rientrare sul destro e scaricare un destro potente che trova pronta Pini in tuffo. Un minuto dopo è ancora l’estremo difensore azzurro che è chiamato alla parata a terra da un tiro da fuori area della formazione veneta.

La Marcon spinge, ma è la Como 2000 ad avere l’ultima occasione del primo tempo con Badiali che calcia una punizione dai 30 metri all’angolino, prodezza del portiere ospite che devia sopra la traversa.

Finisce 1-0 un bel primo tempo, dove la Como 2000 si trova per la prima volta in questo campionato in vantaggio.

Il secondo tempo, diversamente dalle aspettative, inizia con una Como 2000, forse incoraggiata dal vantaggio, molto più intraprendente, tanto che al 5° passa ancora.

Badiali calcia una punizione perfetta dal limite sinistro, testa di Mammoliti, la palla sbatte sul palo alla destra del portiere e 2-0 per le comasche.

La Marcon subisce il colpo, non riuscendo più ad avere il controllo territoriale, tanto che è la Como 2000 a rimanere costantemente a ridosso dell’area veneta, senza però mai impensierire veramente l’estremo difensore arancio nero.

Anche la girandola dei cambi per la Marcon non porta ai frutti sperati ed è sempre la Como 2000 a farsi pericolosa con due tiri da lontano di Badiali prima e di Talarico poi, poco dopo la mezz’ora.

Al 40° è un tiro di Cascarano da fuori ad impensierire la difesa veneta, ma il portiere è attento, parando comodamente.

L’ultimo sussulto è sempre per la Como 2000 che al 45° va vicino al 3-0 con il portiere della squadra veneta che, su pressing di Brazzarola, colpisce la giocatrice azzurra stessa, ma la palla rotola lentamente sul fondo non lontano dalla porta della Marcon.

Finisce così con la prima gioia per la Como 2000.

Prova convincente e benaugurante per le ragazze di Mister Gerosa in vista della prossima partita con l’Inter di domenica prossima.

ANNA CATELLI IN AZZURRO UNDER 16

la Presidenza e’ lieta di comunicare di aver ricevuto una convocazione in nazionale

under 16 per ANNA CATELLI.

Dopo la partita con la serie b prevista per domenica 12.11.17 alle ore 14.30 contro Marcon Venezia ,Anna raggiungera’ il gruppo a Roma entro sera.

Lo stage dal 12 sera al 17 pomeriggio e’ previsto sui campi della Acqua acetosa a roma sotto gli ordini di mister Nazzarenna Grilli:

complimenti Anna da tutta la societa’

in bocca al lupo

SERIE B: SI TORNA DA MEDA SENZA PUNTI E GOL….

Meda 4.11.17 ore 18

Serata fresca,campo in ottime condizione e buona cornice di pubblico

REAL MEDA vs FCF COMO 2000   1 a 0

Direttore di gara-signor Marangone Piero da Udine

REAL MEDA-Ripamonti, Roma, Beretta, Dubini, Vergani, Moroni (dal 37 st Ragone), Fusi, Molteni, Coda, Arosio (dal 18 st Sironi), Landa (dal 21st Campisi)

a disposizione – Pizzi, Zorzetti, Romagnolo, Coppola

allenatore – signor Gianni Zaninello

FCF COMO 2000-Pini, Nascamani (dal 40st Beninati), Cascarano, Sessa, Stefanazzi, Vigano’, Talarico, Morosi (dal 30st Galletti), Brazzarola, Crapanzano(dal 15 st Mammoliti), Catelli

a disposizione-Colombo, Confalonieri, Cappelletti, Badiali.

allenatore-signor Giuseppe Gerosa

La prima mezz’ora di gioco non ha avuto molte emozioni con la squadra locale in leggera supremazia ma i portieri non hanno lavoro straordinario

Al 32 doppio intervento di Pini che salva il risultato su conclusione di Landa. Il nostro portiere ancora pochi minuti dopo compie un intervento provvidenziale su conclusione dell’attacco locale.

Un cross di Vigano’ in area trova Catelli libera ma la giovane comasca arriva con un soffio di ritardo. Allo scadere la doccia fredda con Coda che si districa bene,con una nostra disattenzione, e porta in vantaggio il Meda con un rasoterra imprendibile.

Si riparte con le comasche piu’ intraprendenti ma e’ ancora Pini al 10′ a compiere un grande intervento.

Cominciano le carambole dei cambi e mister Gerosa tenta con l’ingresso di altre due punte di agguantare il pareggio ma nonostante il forcing continuo dell ultimo quarto d’ora il risultato non cambia .

A poco dallo scadere su un cross di Brazzarola in area manca l’aggancio vincente Mammoliti.

Purtroppo non arrivano i gol in casa bianco azzurra ed sin ora nelle partite ufficiali una sola marcatura su rigore ad Oristano.

Silvano Cozza

SERIE B: BLOCCATA LA CAPOLISTA

Erba, 29 Ottobre 2017

FCF COMO 2000 – AZALEE GALLARATE 0-0

FCF COMO 2000: Pini, Nascamani, Cascarano, Sessa, Stefanazzi, Viganò, Catelli, Morosi (43° s.t. Crapanzano) Brazzarola (14° s.t. Beninati), Badiali, Talarico

A DISP. Colombo, Confalonieri, Cappelletti, , Mascherpa, Mammoliti,.

All. Gerosa

AZALEE GALLARATE: Rotella, Gino (28° s.t.Serna), Fransato, Segalini, Del Raso, Cassataro, Peripolli, Crestan, De Luca, Ferrario, Masciaga (20° s.t. Brunini).

A DISP. Recagno, , Bogni, , Di Lascio, Labanca, Brandolese..

All.Vizza

Mauro Stabile di Padova.

Dopo la sosta riprende il cammino della Como 2000, e ricomincia contro la capolista Azalee di Gallarate.

E’ il vento a farla da padrone, causando molti cambi di traiettorie e una difficoltà ad impostare azioni, rendendo difficili anche i passaggi apparentemente facili.

Primo tempo avaro di occasioni, con due squadre che offrono al numeroso pubblico, uno spettacolo fatto di molti contrasti e fraseggi a centrocampo e poche palle goal. Anche se i preamboli raccontavano una partita diversa con la partenza un po’ contratta della como 2000 che sbaglia tanti passaggi facili in fase di costruzione, e con la squadra gallaratese che prova con veloci ripartenze a far male alla difesa azzurra. Ed è proprio da uno di questi errori che dopo neanche un minuto di gioco nasce la prima clamorosa occasione per la squadra ospite: De Luca, su imbucata di Cassataro, conclude pericolosamente a rete e costringe Pini a superarsi deviando sopra la traversa.

La Como 2000 prova a costruire con pazienza ed è un bel fraseggio dal lato destro dell’area che porta Catelli a effettuare un bel cross che nessuno riesce a correggere verso la porta.

Stessa situazione all’11° dove Badiali crossa dalla sinistra, ma Catelli viene anticipata di un soffio dal ritorno di Gino.

Azalee che ha le occasioni più grosse del primo tempo per portarsi in vantaggio, e la seconda la crea Fransato al 15° con una bella discesa sulla destra, il cross arretrato è raccolto da Ferrario poco dentro l’area di rigore, il cui tiro deviato finisce sui piedi di De Luca che a porta spalancata sbaglia clamorosamente tirando fuori alla sinistra di Pini.

Da li più nulla, con la Como 2000 che controlla in maniera egregia la supremazia fisica della squadra in maglia bianca. Si va al riposo sul risultato di 0-0.

Pronti via e il secondo tempo inizia con un calcio di rigore per la squadra o

spite dopo neanche un minuto di gioco: De Luca scivola in area, l’arbitro vede un contatto e fis

 

chia rigore tra le proteste di tutto lo stadio.

A rendere giustizia ci pensa però Pini che para il tiro di De Luca, allungandosi con un balzo felino alla sua dx.

Passata la paura però, la Como 2000 continua a faticare e a fare la partita sono le Azalee, anche senza riuscire veramente a far male alla difesa azzurra, come al 9° quando Ferrario non riesce ad agganciare sola in area un bel cross di Cassataro, e la palla si perde sul fondo.

La Como 2000 si difende con ordine e quando riesce prova qualche sortita offensiva, come al 18° quando un cross a

campanile di Catelli dalla destra viene respinto sulla linea di porta dalla difesa gallaratese.

Al 24°, clamorosa occasione per le azzurre. Beninati, appena subentrata, va via sulla destra crossa al centro dove trova Morosi da sola che in spaccata non riesce a correggere in

 

rete calciando poco sopra la traversa.

Al 30° Morosi calcia un a punizione dalla sinistra: il cross pesca libera una giocatrice comasca che però colpisce male e la palla finisce docile tra le braccia del portiere ospite.

Al 40° altra occasione della Como 2000, con il pallone che finisce sul palo dopo un rimpallo fortunoso tra Talarico e Rotella in area di rigore, il tutto poi reso vano da u

n fallo della stessa giocatrice azzurra che frana sullo slancio addosso al portiere ospite.

 

L’ultima occasione è per la formazione delle Azalee che in pieno recupero sugli sviluppi di un calcio d’angolo impegna centralmente Pini dopo un colpo di testa in mischia.

Finisce così. Con un ottimo zero a zero ottenuto contro la capolista del campionato e che da nuovi segnali positivi al mister e a tutto lo staff in generale.

COLOMBO LUCREZIA IN AZZURRO PER GLI EUROPEI

La societa’ e’ lieta di aver ricevuto una convocazione dal tecnico Massimo Migliorini della nazionale under 17 per il portiere,classe 2001,COLOMBO LUCREZIA.

Lucrezia,che vive ad Erba,partira’ lunedi 16 per Cormons (Gorizia) dove le 21 convocate si alleneranno e sosterrano un amichevole giovedì contro una squadra locale.

Sabato 21 verranno diramate le convocazioni ufficiali per la partenza verso la vicina Slovenia.

Le tre avversarie del girone sono le locali,Malta e la Finlandia.

IN BOCCA AL LUPO LUCREZIA da tutta la societa’.