GIOVANISSIME: UN PAREGGIO DI VALORE A BRESCIA

Como 2000 cuore e orgoglio
Brescia – Como 2000 0:0

Brescia: Bebe, Marcandelli, Penzotti, Bonardi, Canobbio, Faustini, Predapi, Piatti, Romano, Galdini, Tengattini, Zanaglio, Pagnoli, Zonica, Pasotti, Compagnoni.
Allenatore: Simone Zafferri

Como2000: Annoni, Meroni, Galli, Miceli, Girò, Bianchi, Benecchi B. Occhiuto, Colonna, Benecchi A. Scherbaniuk, Gatti, Sironi, Gilardoni, Galimberti, Vailati, Cimino
Allenatore: Carlo Mascherpa

Arbitro: sig. De Falco

Prima dell’inizio partita tutti avremmo messo una firma sul risultato di pareggio, al triplo fischio finale se il risultato fosse stato a favore delle lariane nessuno avrebbe avuto da recriminare: questa è la sintesi di una partita dove la parte dei leoni per cuore e orgoglio lo hanno fatto le nostre ragazze.
Pronti via e subito partenza arrembante delle bresciane, le nostre ragazze inizialmente subiscono la pressione delle avversarie, poi si organizzano e cominciano a fare gioco, la partita diventa molto tattica su entrambi i fronti, non mancano alcuni scontri di gioco ma sempre senza cattiveria, una volta si sarebbe detto che la partita è “maschia”.
Le padrone di casa non si aspettavano certo di trovarsi di fronte undici leonesse tanto che l’occasione più limpida per tutto il primo tempo lo abbiamo proprio noi con Scherbaniuk che però non trova la freddezza sufficiente per concretizzare.
Si va negli spogliatoi con la consapevolezza che la partita è aperta a qualsiasi risultato e che le comasche possono andare oltre il pareggio.
I primi minuti del secondo tempo sono la fotocopia del primo, le nostre ragazze per almeno dieci minuti subiscono la veemenza delle locali, mister Mascherpa comincia ad effettuare i primi cambi ed arrivano anche alcuni brividi per Annoni che vede passare di poco sopra la traversa un tiro da lontano che sarebbe stato imprendibile.
Ma le nostre di certo non stanno a guardare, prima con Colonna e poi con Sironi abbiamo due limpide occasioni per portarci in vantaggio, ma la stanchezza e forse un po’ di emozione ci strozzano in gola la voglia di gridare GOAL.
Gli ultimi minuti sono un vero e proprio ritorno di fiamma delle locali, ma la sempre presente difesa e l’arretramento delle centrocampiste in aiuto negano la gioia finale alle bresciane.
Mister Mascherpa palesemente soddisfatto della prestazione di tutta la squadra, ha un solo rammarico: aver dovuto togliere dal campo per problemi muscolari prima Occhiuto  e successivamente Gilardoni e Galimberti, entrambe entrate da poco nel secondo tempo.

Complimenti a mister Carlo ed allo splendido gruppo !!

Prossimo impegno in casa con le Dreamers.

NEVER BACK DOWN