La FCF Como 2000 vince la gara di ritorno. Ma passano le Azalee

Coppa Italia

FCF COMO 2000 – AZALEE 3-2

Marcatori: 7′ Di Lascio (Como 2000), 15′ Seghetto (Azalee), 24′ Crestan (Azalee), 33′ Gritti (Como 2000), 36′ Fusetti (Como 2000)

FCF COMO 2000: Presutti, Oliviero, Cascarano, Brambilla, Previtali, Fusetti, Di Lascio (72′ Ferrario), Postiglione, Gritti, Ambrosetti, Brazzarola.

A disposizione: Ventura, Cereda, Riella, Vai, Magatti, Cappelletti.

All: Dolores Prestifilippo

AZALEE: Muro, Barbini (23′ st Fassi), Seghetto, Frnsato, Segalini, Del Raso, Graziotto, Czekzka, Peripoli, Crestan (1′ st Sartore), De Luca (87′ Tamborini).

A disposizione: Arcidiacono, Recagno, Cassataro, Tamborini.

All: Luca Gerbino

Arbitro: Sig.ra Gasperotti di Rovereto

Ammoniti: Barbin (Azalee, 35′)

La FCF Como 2000 saluta la Coppa Italia. Non basta alle ragazze di Dolores Prestifilippo il successo per 3-2 sulle Azalee nella garaa di ritorno giocata a Pontelambro. Il 2-1 della gara di andata qualifica le varesine.

Quello della Como 2000 è un ottimo avvio che porta subito al vantaggio: a siglarlo al 7′ Erika Di Lascio che raccoglie la sponda di Gritti e realizza un gran gol di controbalzo sotto la traversa. Due minuti dopo capitan Fusetti ha l’occasione del raddoppio ma il suo colpo di testa sulla punizione di Ambrosetti va oltre la traversa. La squadra di casa sembra in controllo della gara e ha effettivamente un maggiore possesso palla ma al 15′ le Azalee pareggiano grazie a Seghetto, che sfrutta a pieno un’incomprensione delle comasche e si infila. Azalee che passano in vantaggio sugli sviluppi di una palla inattiva: Crestan raccoglie un sponda e da fuori area trova una traiettoria imparabile per Presutti. Le ragazze di Dolores Prestifilippo non si perdono d’animo e dopo dieci minuti sono nuovamente in parità: Girtti si incunea nella difesa e supera Moro in uscita. Non è certo l’ultima emozione del primo tempo perchè dopo l’ammonizione di Barbin per simulazione la Como 2000 torna avanti. Brazzarola si procura una punizione al limite sul lato corto dell’area. Sugli sviluppi della punizione il portiere ospite Moro respinge il primo colpo di testa ma non può fare nulla sulla ribattuta di Fusetti che porta nuovamente in vantaggio la sua squadra.

All’inizio del secondo tempo le Azalee sostituiscono Crestan con Sartore; la prima emozione è di marca Como 2000: al secondo Gritti colpisce di sinistro e moro devia sulla traversa. La squadra di casa è pimpante e cerca il gol qualificazione. La presssione comasca è costante e le Azalee non riescono a uscire dalla propria metà campo. Tuttavia per qualche minuto le azzurre non riescono a creare occasoni signficative. Al minuto 15 colpo di testa a lato di Postiglione sugli sviluppi di un calcio di punizione. Al minuto 21 altro brivido: Gritti riesce a infilarsi tra le maglie della difsa ospite ma 1non arriva bene sul pallone che finisce alto. Il Como 2000 controlla le operazioni ed è sempre nei pressi nell’area di rigore ospite ma le Azalee si difendono con ordine e non lasciano spazi. Un’occasione arriva al 32? della ripresa quando Previtali chiude una bella combinazione con un destro rasoterra che si spegne a lato. Le azzurre troverebbero anche il vantaggio al 34′ al termine di una bella combinazione che porta in rete Brazzarola. Rete però che viene annullata per offside. Il Como si galvanizza e nemmeno un giro di lancette più tardi si rende pericoloso direttamente su punizione. Si va fino alla fine e l’arbitro accorda tre minuti di recupero. L’assedio della squadra di casa non produce purtroppo occasioni pericolose e, nonostante il successo le Azalee passano al turno successivo