SERIE A: ANCORA UNA BELLA PROVA PER LA COMO2000 CHE COSTRINGE AL PAREGGIO IL QUOTATO VERONA

Campionato Serie A.

FCF COMO 2000 – AGSM VERONA 1-1

MARCATORI: Previtali (Como 2000, 60′) Gabbiadini (Verona, 65′)

FCF COMO 2000: Ventura, Olviero, Cascarano, Previtali, Stefanazzi, Fusetti, Merigo, Brambilla (Gritti, 82′), Cambiaghi (Postiglione, 64′), Ambrosetti, Coppola.

A disposizione: Pressutti, Panzeri, Di Lascio, Brazzarola, Gritti, Ferrario.

All: Gerosa

AGSM VERONA: Thalmann, Galli, Di Criscio, Soffia, Pavana (Pasini, 69′), Rodella, Nichele (Ambrosi, 35′), Gabbiadini, Giugliano, Boattin, Piemonte.

A disp: Kongooli, Forcinella, Meneghin.

All: Ghirardello.

ARBITRO: Longo da Cuneo

Ammoniti: Soffia (Verona, 55′), Merigo (Como, 75′)

Un’altra bella prova che vale il terzo risultato utile consecutivo: la Como 2000 pareggia 1-1 in casa con il quotato Verona e trova un altro punto importante per la classifica

La Como 2000 cerca subito il possesso della palla ma la prima occasione è di marca veronese al quinto minuto con una percussione dalla sinistra e una conclusione murata dalla retroguardia di casa che si rendono pericolose all’ottavo con Coppola: l’attaccante schiude con un tiro a giro che va alto sopra la traversa una bella combinazione sulla fascia mancina. Veronesi che tornano pericolose al ventesimo. Gabbiadini crossa per Giugliano che calcia al volo di sinistro trovando un’attenta Ventura che blocca in due tempi. Dopo tre minuti ancora occasione per il Verona: Boattin vince due rimpalli e calcia da pochi passi: il tiro però va a lato. Dopo qualche minuto di difficoltà la Como 2000 torna a farsi viva dalle parti di Thalmann senza però rendersi veramente pericolosa. Le ospiti hanno l’occasione più ghiotta al trentanovesimo: Gabbiadini devia di testa un cross ma trova il riflesso di Ventura che sava il risultato. Il primo tempo va in archivio senza ulteriori emozioni.

Poche emozioni anche all’inizio della ripresa, fino al quindicesimo quando passa in vantaggio la Como 2000: Previtali raccoglie un lancio dalla destra e da appena dentro l’area supera con un bel pallonetto d’esterno il portiere ospite Thalmann. Le scaligere reagiscono e si rendono pericolose dopo pochi giri di lancette con il tirocross di Giugliano che fortunatamente per le padone di casa non trova compagne. Al ventunesimo arriva il pareggio ospite: a realizzarlo manco a dirlo Gabbiandini che dal vertice sinistro dell’area calcia e, complice una leggera deviazione supera Ventura. La partita si fa vibrante e dopo tre minuti la Como 2000 va a un soffio dal raddoppio con Merigo ben servita da Coppola: la conclusione del centrocampiista comasco trova l’attenta risposta di Thalmann. LA squadra di casa va ancora vicino al gol al minuto 71 con Postiglione che raccoglie una respinta corta della difesa e calcia di collo pieno; solo il palo salva le veronesi. E’ ancora la squadra di casa che va alla conclusone: Coppola servita da Previtali sguscia via alle maglie scaligere e calcia da dentro l’area: il suo sinistro va alto di poco. A tre dalla fine Ventura deve impegnarsi per allungare oltre la traversa la conclusione di Giugliano. Ancora una volta l’istinto di Ventura salva il Como 2000 sul colpo di testa di Piemonte Sarebbe stata una punizione eccessiva per la squadra comasca che pareggia con merito di fronte al Verona. La Como 2000 ottiene così un altro punto e mantiene aperta la striscia di tre risultati utili consecutivi.