SERIE B: PINI NON BASTA, L’EX CAMBIAGHI AFFONDA LA COMO 2000

 

Erba, 22 Aprile 2018

FCF COMO 2000 – FIAMMAMONZA

Marcatrici:

FCF COMO 2000: Pini, Sessa, Nascamani, Maschio, Cascarano, Viganò, Brazzarola, Badiali, Scarpelli, Talarico, Crapanzano (29° s.t. Roventi), Mammoliti.

A DISP. Baldo, Maschio, Presutti, , Franchetto..

All. Gerosa

FIAMMAMONZA:  Groni, Redolfi (29° s.t. Dadati), Callovini, nuzzo, Belloni, Rossini, Cambiaghi (33° s.t. Baratti), Locatelli, Brambilla (43° s.t. Galbusera), Agosta, Gaburro.

A DISP.. Gerosa, Pezzotta, Castelli, Valente

All.  Cantalupo

Arb. Arnone da Empoli Ass. Galigani-Seleroni

 

La Como 2000 per cancellare la pesante sconfitta rimediata nell’ultimo turno a Padova, Fiammamonza per confermarsi dopo la goleada rifilata al fanalino di coda Caprera.

Mister Gerosa in emergenza, che oltre per le assenze di Galletti e Stefanazzi, si trova a dover reinventare la formazione per le cattive condizioni di Morosi e Maschio, e per la convocazione di Catelli in Nazionale giovanile.

Ospiti che si presentano con la formazione classica e soprattutto con Cambiaghi, fresca ex dell’incontro e capocanniere del torneo cadetto.

La due squadre partono subito aggressive, creando fin da subito apprensione alle due difese.

Al 6° minuto il primo squillo vero della partita: il calcio d’angolo battuto da Badiali viene smanacciato dal portiere ospite sui piedi di Talarico che prova un pallonetto che per poco non sorprende Groni.

All’8° subito la risposta ospite, Agosti pesca in area Cambiaghi la cui conclusione aerea si stampa sul palo alla destra di Pini.

Al 10° Brambilla entra in area ma il suo tiro è debole e ben parato da Pini.

La Fiammamonza continua a far male sulla fascia sinistra e all’ 11° trova l’occasione per passare in vantaggio: Agosta in velocità salta Nascamani che in scivolata prova a recuperare, ma il suo tentativo prende le gambe dell’avversaria e l’arbitro non può far altro che fischiare rigore per la squadra bianco-rossa.

Sul dischetto si presenta Cambiaghi, ma il suo tiro è intuito da Pini che in tuffo respinge sui piedi della stessa ex giocatrice azzurra che ancora esalta i riflessi del portiere comasco,mantenendo invariato il risultato.

Passato lo spavento la Como 2000 torna a fare la partita, e a rendersi pericolosa dalle parti di Groni.

Due calcio d’angolo ai minuti 20 e 23 creano scompiglio nella difesa monzese, ma né il tiro da fuori di Talarico che sorvola di poco la traversa, né il colpo di testa di Vigano che finisce a lato di poco, cambiano il risultato.

La partita prende fiato e per vedere un’azione pericolosa dobbiamo arrivare al 34° quando Agosti sull’imbucata di Cambiaghi scarica un violento sinistro che Pini neutralizza in due tempi.

Sul finire del tempo la partita riprende ritmo, però sia Mammoliti al 43° sia Cambiaghi al 45° da ottime posizioni non sfruttano l’occasione e il primo tempo finisce sul risultato di 0-0 con una super Pini che tiene a galla la squadra locale.

Il secondo tempo inizia subito male per la Como 2000: Cambiaghi è lanciata sola verso la porta, il solito estremo difensore lariano esce in anticipo ma sul successivo tentavo ospite è la mano di Viganò a fermare l’azione. Secondo calcio di rigore per la Fiammamonza. Stavolta è Callovini a presentarsi sul dischetto. Tiro che trafigge Pini e 1-0 fiammamonza.

La Como 2000 subisce il colpo e i suoi  tentativi non sono più incisivi come nel primo tempo e al 14° la Fiammamonza ne approfitta per raddoppiare: Cambiaghi prende palla e dall’angolo sinistro dell’area fa partire un chirurgico destro che si infila in buca d’angolo.

La formazione di mister Gerosa prova una timida reazione, ma con un magistrale contropiede al 23° la squadra monzese cala il tris: Gaburro dalla destra pesca al centro dell’area Cambiaghi che, lasciata colpevolmente sola dalla difesa azzurra, sigla indisturbata la doppietta personale che vale il 3-0 ospite

Al 25° la prima e unica palla gol azzurra della ripresa con Badiali che su punizione prova il gol della bandiera ma Groni para a terra.

E’ ancora però la squadra ospite a rendersi pericolosa al 27° con una bella azione sulla sinistra conclusa da Belloni, il cui tiro è deviato in calcio d’angolo.

La partita si trascina lentamente fino al termine con una Como 2000 che cerca timidamente il gol della bandiera e una fiammamonza che amministra il risultato, ma finisce così.

La squadra azzurra dopo un buon primo tempo, si scioglie come neve al sole dopo il secondo calcio di rigore dato dall’arbitro che è valso il vantaggio ospite.

Fiammamonza che senza strafare porta a casa i tre punti.