SERIEB: COMO 2000 L’AMMAZZAGRANDI

FCF COMO 2000 – OROBICA BERGAMO 1-0

Marcatrici: 26° s.t. Stefanazzi

FCF COMO 2000: Pini, Nascamani, Maschio, Stefanazzi, Cascarano, Viganò, Morosi, (45° p.t.  Brazzarola) Badiali, Catelli, Mammoliti (45° s.t. Scarpelli), Galletti

A DISP.  Presutti, Scarpelli, Talarico, Fenaroli, Brazzarola , Roventi, Crapanzano.

All. Gerosa

OROBICA BERGAMO:  1 Lonni 2 Milesi 8 Fodri 9 Vavassori 10 Barcella 18 Merli 19 Massussi (8 s.t. Poeta) 21 Brasi 22 Merli cristina 25 viscardi 48 Zamboni

A DISP..5 Milesi 13 Bertazzoli 16 cirillo 20 Foiadelli 26 Madaschi 27 Parsani

All.  Marini

Arb. Papale di Torino Ass. Ferretti-Vignolo

 

Dopo le gioie milanesi degli ultimi due turni, altra prova di fuoco per la squadra allenata da mister Gerosa, la capolista Orobica Bergamo.

Como 2000 che si schiera con il confermatissimo 3-5-2 con Stefanazzi e Galletti all’ultima stagionale data l’imminente partenza alla volta dell’Australia.

Orobica che schiera tutte le titolariss

ime, compresa quella Merli che da sola in questa stagione ha segnato più Gol di tutta la formazione comasca.

Partita combattuta con la Como 2000 più aggressiva che prende il comando delle operazioni, tanto che le occasioni migliori del primo tempo  sono di marca azzurra.

Dopo un colpo di testa di Merli a lato al 3°, la formazione comasca crea un’occasione clamorosa al 10°.

Galletti crossa dalla destra, il suo cross ribattuto finisce sui piedi di Catelli , ma il suo tiro da solo l’illusione del gol, finendo di pochissimo a lato.

La Como 2000 continua ad avere il pallino del gioco, con l’ Orobica che prova timidamente a farsi vedere dalle parti di Pini al 14° e al 20°, prima con Barcella su punizione e poi con Merli, ma entrambe le occasione escono a lato senza preoccupazioni.

Al 28° altra grandissima azione pericolosa per la Como 2000 con Galletti che si invola sola verso la porta avversaria, ma si allunga la palla di quel tanto che permette al portiere avversario di anticiparla.

Al minuto 44, altra occasionissima per le azzurre: Galletti crossa dalla destra, sponda di testa di Viganò dalla sinistra che pesca al centro catelli, ma il suo tentativo acrobatico viene neutralizzato da Lonni.

Primo tempo che si chiude con la squadra bergamasca in attacco, ma prima Fodri viene anticipata in recupero da Stefanazzi e poi sul successivo calcio d’angolo, il colpo di testa di Milesi finisce a lato.

Il primo tempo finisce così: uno zero a zero che sembra andare stretto alla Como 2000, che ha creato tre clamorose occasioni per potr sbloccare la partita senza però riuscirci.

Il secondo tempo inizia con ben altro piglio per la formazione ospite

Al 4° Merli approfitta di uno scivolone di Stefanazzi per presentarsi davanti a Pini, ma il suo tiro sbilenco finisce di molto sopra la traversa.

Nei primi 20 minuti nonostante nessuna grande occasione, prende in mano le redini della partita e alza la pressione costringendo la Como 2000 a rintanarsi nella propria metà campo e provando solo qualche sporadica azione in velocità. Come quella che porta  a reclamare un calcio di rigore all’11° dove Galletti saltando la sua diretta avversaria viene toccata quel tanto che b

asta per sbilanciarsi e finire a terra in area, ma per il diettore di gara sembra essere tutto regolare.

L’orobica spinge ma la squadra lariana si difende compatta e dalle parti di Pini arrivano pochissimi pericoli!

Al 26° però la Como 2000 sblocca la partita! Galletti si procura un’ottima punizione dalla destra, che La stessa giocatrice azzurra si occupa di battere. Il suo cross trova proprio Stefanazzi in mezzo all’area che sigla il vantaggio comasco.

Come da copione il gol apre gli spazi per la formazione lariana. E al minuto 34 altra occasione per la Como 2000.

Brazzarola crossa dalla destra, la respinta finisce sui piedi di Badiali, imbucata per Mammoliti che si gira bene in area ma viene anticipata di un nulla dalla diretta marcatrice.

Ma la formazione osp

ite continua a spingere alla ricerca del pareggio tanto che crea due grandi occasioni

Prima al 35° Merli da un cross dalla destra sovrasta due giocatrici comasche, ma fortunatamente il pallone esce di poco sopra la traversa. E poi al 39° dove Fodri viene dimenticata in area dalla difesa comasca ma il suo tiro al volo finisce alto sopra la traversa.

E’ l’ultimo pericolo della partita, e così la Como 2000 si porta a casa un altro grandissimo risultato, grazie proprio alle sue due giocatrici che proprio in settimana saluteranno il gruppo per una nuova avventura personale.

Per la squadra azzurra ora tre settimane di riposo prima di ricominciare il cammino.