Monthly Archives: Dicembre 2018

SERIE C, MAL DI CASA: ANCHE L’UNTERLAND PASSA AL LAMBRONE

Erba, 23 dicembre 2018

FCF COMO 2000 – UNTERLAND DAMEN 1-2

Marcatrici: 21° p.t. Morosi, 12° s.t. Pfostl, 33° s.t. Ernandes (R)

FCF COMO 2000: Pini, Scarpelli, Maschio, Nascamani, Viganò, Cascarano, Morosi, Badiali, Catelli, Roventi, Mammoliti.

A DISP. Magatti, Brazzarola, Presutti, Meraviglia, Ostini.

All. Gerosa

UNTERLAND DAMEN: Brida, Mermentini, Settecasi, Vuerich, Menegoni, Schwienbacher, Turrini, Dalla Santa,Peer, Pfostl, Targa.

A DISP.  Turani, Cainell, Casal, Ernandes.

All.  Massimo Trentini

Arb  Umberto Crainich da Conegliano Veneto

 

 

E’ una partita che potrebbe sancire il definitivo rilancio quella della Como 2000 contro la Unterland Damen: una squadra ampiamente alla portata della formazione di mister Gerosa e che aveva racimolato fin qui solo 7 punti.

Squadra lariana ampiamente rimaneggiata, con le pesanti assenze di Ambrosetti, Sessa e Fenaroli, oltre alla Franchetto che ha chiuso anzitempo la sua stagione.

Mister Gerosa fa di necessità virtù, e ripropone Nascamani al centro della difesa, mettendo Scarpelli a fare da terzino sinistro.

La squadra azzurra sa di essere più tecnica delle avversarie, che invece impostano la loro gara sul fisico, loro punto di forza.

L’inizio di partita è di marca azzurra che con buoni fraseggi e triangolazioni veloci, riesce a tenere il pallino del gioco, provando a rendersi pericolose dalle parti di Brida.

Al 11° una velenosa punizione di Morosi, è sventata in calcio d’angolo dalla stessa Brida, che non può nulla al 21°, sempre sulla stessa Morosi, che su imbucata di Catelli, finalizza un veloce contropiede con un gran tiro sotto l’incrocio.

Trovato il vantaggio la Como 2000 spinge per trovare subito il raddoppio, e ci va vicino al 27°, quando una triangolazione Scarpelli-Roventi-Scarpelli porta la numero 2 azzurra a crossare libera dal fondo: Mammoliti è brava ad anticipare la diretta avversaria di piatto, ma la sua conclusione finisce larga di un soffio.

Da qui in avanti la Como 2000 esce dal campo, per dare campo e coraggio alla squadra Bolzanina che prima della chiusura del primo tempo ha due clamorose occasioni: la prima con Dalla Santa, brava ad involarsi sola verso la porta, il cui diagonale viene intercettato con un piede da una ottima Pini in uscita; la seconda con un velenoso calcio d’angolo, dove Maschio riesce nel miracoloso salvataggio sulla linea di porta a Pini battuta, dopo una mischia in area.

Il primo tempo finsice cosi: con una Como 2000 in vantaggio, ma che dopo le buone risposte iniziali, si è trovata persa e in balia dell’avversario.

E il secondo non inizia meglio, anzi, peggiora. Al 12° arriva il gol dell’1-1. Pfostl riceve al limite dell’area da Dalla Santa, che forse nell’occasione aveva controllato con un braccio, ed esplode un poderoso tiro che prima colpisce la traversa e poi impatta contro la schiena di Pini e finisce alle spalle dello stesso estremo difensore comasco.

La Como 2000 subisce il colpo e presta fianco alle continue scorribande avversarie, soprattutto di Dalla Santa, come in occasione del Miracolo intervento in due tempi di Pini al 25°. I cambi di mister Gerosa non sortiscono il risultato sperato. Anzi, al 33° ecco la beffa: Nascamani entra in modo scomposto su Dalla Santa e se anche sembri aver toccato prima la palla, l’arbitro non ha esitazioni nel fischiare il rigore, che Ernandes con freddezza mette a segno, siglando il gol del definitivo 2-1 ospite.

La Como 2000 nel secondo tempo è pressochè inesistente, tanto da non aver effettuato neanche un tentativo verso la porta avversaria.

Mister Gerosa mastica amaro, e in questa lunga pausa invernale avrà molto di cui parlare con le ragazze.

 

 

PULCINE: PICCOLE GIOCATRICI CRESCONO

Domenica sul sintetico di Castellanza le nostre ragazze hanno giocato con maschietti della Castellanzese una partita che dopo un primo tempo un po’ sottotono fatto di tanti errori nei passaggi nelle giocate ha visto una ripresa sicuramente molto vivace, ricca di capovolgimenti e di conclusioni che han portato ben 2 segnature a nostro favore e ha esaltato molto gli spettatori/genitori presenti a bordo campo. Sicuramente è stata una giornata positiva per le ragazze ma ancora tanto lavoro di tecnica e caratteriale Mr. Andrea dovrà fare per far crescere ancora il gruppo, ma tempo e fiducia non mancano.

Italo Presutti

ESORDIENTI: E’ COSI’ CHE SI GIOCA A CALCIO

La partita di sabato Uggiatese-Como2000 è un banco di prova importante per le ragazze che devono dimostrare quanto provato in settimana con un avversario di pari livello della scorsa settimana. E il risultato di 3 tempi a favore dimostra che con il giusto approccio le cose belle riescono molto bene. La partita è stata giocata molto bene con azioni che coinvolgevano tutta la squadra, scambi uno due, difensori che appoggiavano la manovra in avanti, un piacere veder giocare le nostre ragazze e i tanti complimenti ricevuti da parte di dirigenti e genitori avversari ci ha fatto enormemente piacere, questo vuol dire che si sta lavorando bene, le ragazze sono valide bisogna portare ora la continuità del gioco e delle prestazioni nelle teste delle nostre ragazze.
Ora ci sarà sabato prossimo il recupero in quel di Porlezza che chiuderà la stagione agonistica 2018.

Italo Presutti

ESORDIENTI: GRANDE DELUSIONE

Oggi Volevo fare un saluto e ringraziare tutte le persone che seguono gli articoli sul settore giovanile della Como2000. E ora passiamo alla cronaca di quello che le nostre ragazze hanno fatto nel week end calcistico. Partiamo dalle Esordienti; come avete notato settimana scorsa non vi è stato nessun articolo sulla gara che le nostre ragazze hanno giocato con la Polisportiva S.Agata pareggiata con il punteggio di 2a2 e questo perché la delusione e la rabbia era tanta.
Con un avversario largamente alla nostra portata non siamo mai riusciti a chiudere la partita a nostro favore nonostante il pallino del gioco è sempre stato dalla nostra parte.Poca concentrazione, cattiveria, lucidità e attenzione hanno sempre tenuto in gioco i nostri avversari bravi a sfruttare le poche occasioni. Le avvisaglie della giornata non positiva si era vista con gli shootaut iniziali, ragazze molli al tiro poco reattive a tu per tu con il portiere praticamente un disastro. I primi due tempi sono stati giocati sempre in modo caotico seguendo a sprazzi le indicazioni di Mr. Tarantini che si è sgolato a dare indicazioni alla squadra. Ma la delusione più grossa è stato il 3o tempo gli errori grossolani commessi individualmente e di squadra hanno permesso alla squadra ospite di pareggiare all’ultimo secondo una partita che non pensavano minimamente di riprendere. Un peccato perché tutto il lavoro fatto negli allenamenti settimanali viene vanificato dalla poca concentrazione tenuta per tutta e dalla poca personalità che spesso capita ad alcune ragazze che potrebbero dare molto di più. E ora la prossima cronaca sarà Uggiatese Como2000

Italo Presutti