PRIMAVERA

JUNIORES: A MEDA SENZA TROPPA CONVINZIONE;

Real Meda – Fcf Como 2000 3:0

Un Real Meda con molte più motivazioni rispetto alla Como 2000 esce vittorioso con un secco e perentorio 3 a 0. Una Como 2000  che non ha più nulla da chiedere al campionato, apparsa spenta e con poche idee, si è confrontata con un Real Meda costretto a vincere per contendere il primo posto in classifica alle Azalee.   Dopo i primi venti minuti comunque ben giocati dalle lariane, il Real Meda mette a segno due reti in rapida sequenza, e mette al sicuro il risultato. Nel secondo tempo la terza marcatura su punizione chiude definitivamente l’incontro senza  una vera e propria reazione comasca.
Piuttosto amareggiato nelle sue dichiarazioni mister Cincotta per l’atteggiamento ritenuto troppo spento delle sue giocatrici: “non guardo alla partita di oggi dove le mie ragazze erano evidentemente troppo spente,  ovviamente questo non mi soddisfa ma lo avevo preventivato .  Adesso pensiamo a difendere il terzo posto”.

Meda, 30/3/2019
S. C.

JUNIORES: BEL GIUOCO E 6 RETI AD AGRATE !

Speranza Agrate – Fcf Como 2000 0:6

Pomeriggio tranquillo quello di ieri per mister Cincotta  che vede le proprie giocatrici controllare la partita fin dal fischio di inizio. Una partenza bruciante per le lariane,

in vantaggio di  2 reti già dal 5° minuto del primo tempo grazie alla marcatura di Alessia Ienna e a un’autorete avversaria. Il doppio vantaggio iniziale spiana la strada alla Como 2000 che seguendo le indicazioni dell’allenatore continua più alla ricerca del giuoco che del gol. Prima del duplice fischio la supremazia sul campo si concretizza con la terza rete segnata da Angelica Benecchi.  Nel secondo tempo la Como 2000 chiude la partita con altre due marcature di una  incontenibile Angelica Benecchi e la rete del definitivo 6 a 0 messa a segno da Alessia Ienna.

JUNIORES: CHE FATICA!!!

Fcf Como 2000 – Pro Sesto 1:0

La Como 2000 batte di misura una coriacea Pro Sesto tra le mura amiche del Lambrone. Una partita deludente, giocata a bassi ritmi da ambo le compagini. Nel primo tempo la Como pur imballata e statica riesce ad avere una discreta superiorità territoriale e a impensierire maggiormente la retroguardia delle avversarie.
Nel secondo tempo, invece, il copione si inverte ed é la Pro Sesto a farla da padrona, mettendo a serio repentaglio il vantaggio conquistato con un pizzico di fortuna da Scarpelli al 10′ st.

Sul finire dell’incontro una Lucrezia Colombo in gran forma tra i pali si oppone alle conclusioni delle ospiti e mantiene  inviolata la propria porta.

Mister Stefano Cincotta, palesemente contrariato,  preferisce non commentare la prestazione.

JUNIORES: 5 COLPI DI RISCATTO!

Como2000 vs Fiamma Monza 5:1

Bella affermazione della Juniores di Stefano Cincotta che contro le ragazze del Fiammamonza coglie una rotonda vittoria frutto di una prestazione convincente.

Al termine della gara un mister Cincotta sicuramente soddisfatto si lascia andare ad alcune intime  riflessioni sulle sue giocatrici che  descrivono esattamente il coinvolgimento nel progetto della Como2000. Le sue parole sono il miglior commento alla partita di ieri:

“Spesso dietro ad un goal si nascondono storie imperscrutabili: mille attenzioni ad ogni singolo dettaglio, allenamenti, impostazioni societaria, sacrifici, fase difensiva, fase offensiva, tattica, tecnica, tutto per far sì che una palla oltrepassi una linea, ma a volte quella linea oltrepassata rappresenta ben più che un numero su un tabellino.

La partita contro il Monza che vede imporsi le lariane per 2 a 0 nel primo tempo e i successivi 3 goal nel secondo, con la pecca di una disattenzione su palla inattiva, nasconde ben più che un singolo risultato, perché ogni goal è la storia di una rivincita personale.

PRIMO TEMPO

3’ Anbeta Gilardoni: stagione molto sfortunata per lei fino ad ora, a causa di quel brutto infortunio alla spalla che l’ha tenuta fuori dal campo per quasi 3 mesi… Prima la voglia di mollare, poi il coraggio di riprendersi e aiutare la squadra, la stanno portando a tornare ad essere una pedina importante nello scacchiere bianco-blu. Un goal su una mischia in area da calcio d’angolo per lei, e la Como passa in vantaggio.

22’ Beatrice Benecchi : le lacrime dopo il goal sbagliato nella gara contro la Riozzese non hanno scalfito la sua tenacia; oggi titolare, ha combattuto, si è sacrificata (uscita al 3’ st. per dolore alle gambe) e ha trovato il suo riscatto personale mandando a rete di testa un traversone dalla sinistra e mettendo al sicuro il risultato.

SECONDO TEMPO

63’ Alessia Ienna: non ha mai fatto mancare l’impegno e ha sempre dimostrato abnegazione e sacrificio, ma nelle ultime uscite non è riuscita a fare la differenza. Questa volta è entrata mettendo in campo il suo valore e ha lavorato prima per la squadra che per sé stessa, riuscendo a chiudere la partita con un bel colpo di destro al volo sulla respinta del portiere.

70’: Dopo l’ingresso in campo al 65’ Camilla Casartelli si fa trovare pronta alla sua prima partita “importante” compiendo tre ottime parate su insidiosi tiri avversari. Si dimostra reattiva una quarta volta su un loro colpo di testa da calcio d’angolo, ma nulla può dopo la sua respinta sul tiro da pochi metri del Fiamma Monza.

80’ Marianna Bruno: il goal che tutta la Como 2000 ardentemente sperava arrivasse. Un attaccante di grande prospettiva che a modo suo ha sempre fatto sentire il proprio “peso” in ogni gara difficile, ma che ancora non aveva trovato la via del goal in tali gare. Un goal di rapina anticipando il portiere su un pregevole assist di Boldini. Grandi esultante da parte di tutti.

85’ Valentina Boldini: forse la storia più difficile da raccontare. Una giocatrice eccezionale che quest’anno ha messo testa e cuore per la squadra e grazie ad esse e al suo talento è stata sempre determinante. Nella scorsa partita contro la Riozzese stava per compiere il suo capolavoro: prima ha riportato il risultato in parità e poi al 90’, proprio quando sembrava fatta, il suo tiro ben angolato a portiere battuto si infrange maledettamente sul palo. Oggi ne ha saltate 1, 2, 3, 4… per poi infilare la palla nell’angolino basso e mandare a tutti un messaggio forte e chiaro: NOI SIAMO ANCORA QUI!

Questa è solo la cornice di un quadro, qual è stata la partita di oggi, colorata di orgoglio e senso di appartenenza da parte di ogni giocatrice.

Erba, 23.2.2019

Stefano Cincotta.”””

JUNIORES: SUL PALO SI INFRANGE LA COMO 2000

Como 2000 vs Riozzese 1:1

Como 2000 e Riozzese danno vita ad una sfida ricca di emozioni: ritmo, occasioni, capovolgimenti di fronte, ma soprattutto ardore agonistico, infuocando la platea discretamente numerosa.
Il copione della partita segue un unico filo conduttore dall’inizio alla conclusione dell’ incontro: le ospiti a costruire con dimestichezza e sagacia, che tuttavia non riescono per quasi tutto l’incontro a creare breccia nel castello difensivo lariano, solido nella riconquista e caparbio nelle ripartenze.
Nei primi 20 minuti la Como crea due nitide occasioni da rete con Valentina Boldini (oggi migliore in campo) che imbeccata da Ienna sola davanti al portiere calcia di poco a lato e Marianna Bruno che da dentro l’area calcia debolmente.
La Riozzese prende più campo, ma calcia solo dalla distanza con Menozzi e Contardi fatte scendere dalla prima squadra delle rosanero, ma ben marcate da Sara Meroni (classe 2003) e Arianna Castelletti a cui va un grande plauso per essersi fatta trovare più che pronta alla sua prima partita di vertice da titolare.
Il secondo tempo vede le due squadre aumemtare il furore agonistico. Allungandosi la Como si mostra più vulnerabile e infatti viene colpita al 20 del st, brava ad approfittare di un’incertezza di Lucrezia Colombo che fatica a trattenere un tiro da fuori area.
La reazione è fulminea e sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti è Valentina Boldini ad insaccare per il pareggio.


Gli ultimi minuti mostrano tutto il cuore e l’orgoglio lariano. Prima Arianna Spagna calcia malamente da fuori, poi Beatrice Benecchi sugli sviluppi di una punizione, manda clamorosamente la palla fuori a 5 cm dalla porta completamente sguarnita. Infine il colpo di grazia, che non permette di coronare una prestazione di consapevolezza e maestria che per occasioni create avrebbe meritato altro esito, con Valentina Boldini che ben servita da Anbeta Gilardoni, a tu per tu con il portiere della Riozzese, calcia un preciso sinistro all’angolino, che si infrange drammaticamente sul palo.

Mr. Stefano Cincotta: “io sono nuovamente soddisfatto, non siamo state belle, vero, ma in fase difensiva siamo state quasi perfette e il reparto offensivo ha mostrato grande sacrificio e spirito di abnegazione. A volte serve più sostanza che estetica. Un dispiacere enorme per le mie ragazze, meriterebbero soddisfazioni ben più grandi”.

Erba, 16.2.2019

s.c.