JUNIORES: SUL PALO SI INFRANGE LA COMO 2000

Como 2000 vs Riozzese 1:1

Como 2000 e Riozzese danno vita ad una sfida ricca di emozioni: ritmo, occasioni, capovolgimenti di fronte, ma soprattutto ardore agonistico, infuocando la platea discretamente numerosa.
Il copione della partita segue un unico filo conduttore dall’inizio alla conclusione dell’ incontro: le ospiti a costruire con dimestichezza e sagacia, che tuttavia non riescono per quasi tutto l’incontro a creare breccia nel castello difensivo lariano, solido nella riconquista e caparbio nelle ripartenze.
Nei primi 20 minuti la Como crea due nitide occasioni da rete con Valentina Boldini (oggi migliore in campo) che imbeccata da Ienna sola davanti al portiere calcia di poco a lato e Marianna Bruno che da dentro l’area calcia debolmente.
La Riozzese prende più campo, ma calcia solo dalla distanza con Menozzi e Contardi fatte scendere dalla prima squadra delle rosanero, ma ben marcate da Sara Meroni (classe 2003) e Arianna Castelletti a cui va un grande plauso per essersi fatta trovare più che pronta alla sua prima partita di vertice da titolare.
Il secondo tempo vede le due squadre aumemtare il furore agonistico. Allungandosi la Como si mostra più vulnerabile e infatti viene colpita al 20 del st, brava ad approfittare di un’incertezza di Lucrezia Colombo che fatica a trattenere un tiro da fuori area.
La reazione è fulminea e sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti è Valentina Boldini ad insaccare per il pareggio.


Gli ultimi minuti mostrano tutto il cuore e l’orgoglio lariano. Prima Arianna Spagna calcia malamente da fuori, poi Beatrice Benecchi sugli sviluppi di una punizione, manda clamorosamente la palla fuori a 5 cm dalla porta completamente sguarnita. Infine il colpo di grazia, che non permette di coronare una prestazione di consapevolezza e maestria che per occasioni create avrebbe meritato altro esito, con Valentina Boldini che ben servita da Anbeta Gilardoni, a tu per tu con il portiere della Riozzese, calcia un preciso sinistro all’angolino, che si infrange drammaticamente sul palo.

Mr. Stefano Cincotta: “io sono nuovamente soddisfatto, non siamo state belle, vero, ma in fase difensiva siamo state quasi perfette e il reparto offensivo ha mostrato grande sacrificio e spirito di abnegazione. A volte serve più sostanza che estetica. Un dispiacere enorme per le mie ragazze, meriterebbero soddisfazioni ben più grandi”.

Erba, 16.2.2019

s.c.